La libertà non è uno spazio libero, la libertà è PARTECIPAZIONE. Giorgio Gaber

mercoledì 22 marzo 2017

Punto n.13 dell'odg del Consiglio Comunale di lunedì 27 marzo

Mozione

Oggetto: Variazione di classamento del terreno di cava
Premesso che
Il Comune di Spilamberto con Autorizzazione n.116/2012-Suap n. 69/2012- Prot. n.10144/2014 del 13/6/2014 autorizzava” La Rete di Imprese (Ditta MACCHIONI Società Consortile a.r.l., Ditta ERA 2000 Soc. Consortile a r.l., Ditta FRANTOIO FONDOVALLE S.R.L., Ditta SOC. S.MARIA S.N.C. DI MENZANI E C.) ad esercitare dal 13/6/2014 al 13/6/2018 (anni 3 per la fase di estrazione e un anno per la risistemazione) l’attività estrattiva di ghiaie sabbiose, per un massimo di mc. 171.639 nell’area di cui sopra, come da elaborati di progetto approvati …”

Visto che

In applicazione della Legge 311/2004 art.1 comma 336, e dei diversi pareri pro-veritate della Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare si individuano “….proprio nelle cave, quegli immobili destinati ad attività industriale e quindi rilevanti ai fini dell’applicazione delle disposizioni del catasto edilizio urbano”

Ricordato che

Il Consiglio Comunale di Spilamberto e l’allora consigliere Costantini, con Delibera n. 37 del 2013, ha approvato la mozione presentata dal capogruppo di maggioranza Marco Villa che impegnava “ad adottare qualsiasi provvedimento ritenga opportuno per estendere l'applicazione delle imposte proprie da parte dei proprietari dei terreni destinati ad attività estrattive.”
Sottolineato che

Nel comune di San Cesario i terreni di cava pagano l’Imu come Terreni Industriali già dal 2014
Accertato che

Da Visura catastale i terreni delle cave 8 e 13 sono tutt’ora accatastati come Terreni Agricoli (frutteto, seminativo irriguo, ecc.)

Si impegna il Sindaco e la Giunta

A procedere d’ufficio presso l’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia del Territorio di Modena all’accatastamento dei terreni destinati ad attività estrattiva in categoria D.


I Consiglieri Anderlini Fiorella e Ori Claudio

Punto 12 dell'odg del Consiglio Comunale di lunedì 27 marzo



Mozione
Oggetto: Stesura annuale di un REC - Registro Epidemiologico Comunale
Visto che

Il Sindaco riveste la funzione di "autorità sanitaria" preposta al miglioramento, mantenimento ed alla tutela dello stato di salute fisico e psichico della cittadinanza

Rilevato che

Il Registro Epidemiologico Comunale R.E.C. è costituito da una raccolta dati su:

1- Popolazione
2- Mortalità suddivisa per GENERE, ANNO, ETA’
3- Ricoveri
4- Consumi di farmaci dei cittadini
5- Se disponibili, siamo a richiedere anche le cause di morte, per fasce di età, negli ultimi 10 anni.
6- Utilizzo di bombole di ossigeno a domicilio e quantità.
Il Registro Epidemiologico Comunale può fornire un check-up sullo
stato di salute della popolazione basandosi su dati già presenti (mortalità, ricoveri, farmaci assunti, ecc.) nei documenti delle AUSL.
La trasmissione di questi dati non costa niente, né al Comune né all’ AUSL e trattasi di elementi di estrema importanza per conoscere le maggiori criticità sanitarie del territorio – legate in genere alle criticità ambientali – ed adottare così tutti i necessari provvedimenti volti a tutelare la salute della collettività.
La conoscenza dello stato di salute della comunità offre agli Amministratori ed alle strutture mediche locali un utile mezzo di prevenzione, perché è proprio l’informazione il primo strumento di prevenzione e il solo REGISTRO dei TUMORI non è certamente lo strumento ritenuto maggiormente rilevante nel fotografare la situazione epidemiologica sanitaria di un territorio.
Lo studio SENTIERI ha fotografato una realtà preoccupante per quanto riguarda 5 patologie (asma, ipertensione, ecc. che non compaiono nel registro tumori ma hanno un indice positivo legato all’inquinamento).
Vista la vicinanza comunale con altri impianti insalubri (atomizzazione di 296000 T / anno di rifiuti ceramici in Solignano, con il conseguente trasporto su mezzi pesanti continuo), appurata l’elevata presenza di industrializzazione soprattutto legata a rifiuti trattati termicamente e non avendo l’aria un confine ben definito
Si impegna il Sindaco e la Giunta
A redigere annualmente il Registro Epidemiologico Comunale al fine di fotografare lo stato di salute del Comune di Spilamberto a partire dal 2017.
Da sottolineare che tali dati sono anonimi e statisticamente rilevanti, quindi non si parla di dati sensibili ma solo di numeri statistici che possono invece, con l’aiuto di studiosi della epidemiologia, fornire un valido aiuto al miglioramento dello stato di salute della popolazione.
I Consiglieri Anderlini Fiorella e Ori Claudio

CONSIGLIO COMUNALE N. 4

ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 4
Prot. nr. 2017/0005662 Spilamberto.. Lì 21.03.2017
Ai Sigg. Consiglieri Comunali Al Segretario Generale
Loro Sedi
Oggetto: Convocazione Consiglio Comunale.
°°°°°°°°°°
In applicazione dell’art. 22 e 27 del Regolamento del Consiglio Comunale.. è convocato il Consiglio Comunale in Seduta Ordinaria di prima convocazione per il giorno
LUNEDI’ 27 MARZO 2017 – ORE 20:30
presso la Sala del Torrione – Corso Umberto I°
per trattare gli argomenti iscritti in Ordine del Giorno.
Il Vice-Presidente MAURIZIO FORTE

ORDINE DEL GIORNO
1. APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE DEL 27.02.2017.
2. COMUNICAZIONI DEL SINDACO.
3. VARIAZIONE D’URGENZA AL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2017/2019: RATIFICA DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N.18 IN DATA 15.03.2017 ADOTTATA AI SENSI DELL’ART. 175, COMMA 4, DEL D.LGS. N.267/2000.
4. APPROVAZIONE DELLE TARIFFE RELATIVE AL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI (TARI) PER L’ANNO 2017.
5. VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2017/2019 (ART.175, COMMA 2, D.LGS. 18 AGOSTO 2000 N. 267)
6. BIBLIOTECA COMUNALE P. IMPASTATO – ADESIONE AL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELL’UNIONE TERRE DI CASTELLI – PROVVEDIMENTI.
7. APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MUSEO ANTIQUARIUM DI SPILAMBERTO.
----------------------------------------------------------------------------------
8. DOMANDE E INTERVENTI DEI CONSIGLIERI.
9. INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA IN CONSIGLIO PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DEL MOVIMENTO 5 STELLE, SIGG. ANDERLINI E ORI, AD OGGETTO: “TRASFERIMENTI ALL’UNIONE PER IL 2017”.
10. INTERROGAZIONE – CON RISPOSTA SCRITTA IN CONSIGLIO – PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DEL M5S, SIGG. ANDERLINI E ORI, AD OGGETTO: “IMPIANTO DI BITUME: A CHE PUNTO SIAMO CON GLI INTERVENTI PER L’ABBATTIMENTO DELLE EMISSIONI?”.
11. INTERROGAZIONE – CON RISPOSTA SCRITTA IN CONSIGLIO – PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DEL M5S, SIGG. ANDERLINI E ORI, AD OGGETTO: “ADEGUAMENTO IMPIANTO SOCIETA’ EMILL – PARTICELLE VETROSE”.
12. MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DEL MOVIMENTO 5 STELLE, SIGG. ANDERLINI FIORELLA E ORI CLAUDIO, AD OGGETTO: “STESURA ANNUALE DI UN REC – REGISTRO EPIDEMIOLOGICO COMUNALE”.
13. MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DEL MOVIMENTO 5 STELLE, SIGG. ANDERLINI FIORELLA E ORI CLAUDIO, AD OGGETTO: “VARIAZIONE DI CLASSAMENTO DEL TERRENO DI CAVA”.

sabato 18 marzo 2017

CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DELL'UNIONE TERRE DI CASTELLI GIOVEDI' h 19,45

OGGETTO: CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DELL'UNIONE TERRE DI CASTELLI
presso la Sala Consiliare del Comune di Vignola per il giorno:
GIOVEDI'23 MARZO 2017 ORE 19.45
per la trattazione del seguente ordine del giorno:
1. APPROVAZIONE VERBALI DELLE SEDUTE PRECEDENTI.
2. APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA L'UNIONE COMUNI DEL SORBARA, L'UNIONE TERRE DI CASTELLI, L'UNIONE TERRE D'ARGINE E IL COMUNE DI CASTELFRANCO EMILIA PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL PROGETTO DI ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI ANNI 2017- 2019.
3. MODIFICA DEL REGOLAMENTO PER LA SOSPENSIONE DELLA DICHIARAZIONE DI DECADENZA DALL'ASSEGNAZIONE DI UN ALLOGGIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA.
4. RINNOVO CONVENZIONE TRA I COMUNI DI MARANELLO, FIORANO, FORMIGINE, PRIGNANO SULLA SECCHIA E L'UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI PER LO SVOLGIMENTO DELLA FUNZIONE SISMICA.
5. APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (D.U.P.) PERIODO 2017-2019.
6. APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2017/2019.

AGGIORNAMENTO DEL PROGETTO RICHIESTO DA ARPAE PER LE POLVERI DI VETRO A SAN VITO


RISPOSTA ALLA NOSTRA INTERROGAZIONE SULLE POLVERI DI VETRO IN LOCALITA' LA BUSA-SAN VITO E SULL'AGGIORNAMENTO DEL PROGETTO RICHIESTO DA ARPAE

OGGETTO: interrogazione Consiglieri Anderlini – Ori, prot. 3332 del 20/02/2017 – Sito EMILL
Preliminarmente si ricorda che sia l’Assessore all’Ambiente sia la Struttura Lavori Pubblici, Patrimonio e Ambiente è in periodico contatto con i residenti della zona e con il comitato La Busa.
Nel merito delle domande formulate si precisa quanto segue:
Domanda:
Se il progetto modificato è stato presentato nei tempi previsti e se l’Amministrazione ha potuto rilasciare l’autorizzazione così da risolvere definitivamente l’inconveniente relativo alla dispersione nell’aria di particelle vetrose.
Risposta:
La risposta al quesito del Consigliere è affermativa.
L’excursus che segue mostra la successione dei principali fatti.
Il primo progetto redatto dalla Società EMILL è stato ricevuto al prot. 18674 del 19.09.2016 e trasmesso ad ARPAE il 21.09.2016 per acquisire un parere sull’efficacia della soluzione proposta.
ARPAE rispondeva con nota distinta al prot. 23416 del 24.11.2016, chiedendo integrazioni sia alla documentazione progettuale sia alla soluzione tecnica prevista; in pari data, la richiesta di ARPAE veniva trasmessa dal Comune alla Società EMILL.
Con successiva nota, assunta al prot. 25746 del 22.12.2016, EMILL presentava la proposta di modifica progettuale che consegnava allo sportello SUAP del Comune; quest’ultimo, a sua volta, la inoltrava ad ARPAE SAC di Modena che la riceveva in data 5.1.2017.
Con atto di Determinazione del Dirigente della Struttura Autorizzazioni e Concessioni di Modena n.707 del 13.02.2017, veniva rilasciata l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera che sostituisce per gli effetti la precedente autorizzazione n. 329 del 16.8.2011; la nuova autorizzazione prevede, tra le altre prescrizioni, l’esecuzione di specifici lavori per il contenimento delle emissioni delle polveri.
L’autorizzazione della SAC è stata trasmessa a EMILL con nota comunale prot. 3139 del 16.02.2017.
Domanda:
Se e quando l’Amministrazione effettuerà una ulteriore campagna di monitoraggio per verificare il
miglioramento della situazione.
Risposta:
Per prima cosa sarà necessario attendere l’esecuzione dei lavori di modifica dell’impianto, il cui termine è
previsto alla fine del mese di Aprile p.v.
Da tale data l’impianto entrerà a regime e sarà possibile verificare le annotazioni fatte da EMILL nei registri di
autocontrollo prescritti dall’autorizzazione.
Successivamente – se ritenuto necessario – si potrà organizzare con ARPAE una campagna di rilevamento
della qualità dell’aria.
Domanda:
A chi compete e a quanto ammonta la spesa prevista per il monitoraggio.
Risposta:
Il monitoraggio rientra fra le attività di controllo del Comune e di ARPAE.
ARPAE ovviamente non agisce solo a livello comunale e quindi non è detto che la campagna di indagini
prevista nell’ambito della propria attività istituzionale riguardi un sito produttivo del Comune di Spilamberto e
segnatamente quello della EMILL.
Il Comune, così come fatto nel 2015, può chiedere ad ARPAE di effettuare un controllo della qualità dell’aria
con un’unità mobile presso il suddetto sito.
Il costo del monitoraggio si riduce, di fatto, alle spese per l’allaccio temporaneo di energia elettrica
(installazione di un quadro elettrico mobile) e per il consumo di energia.
Per il monitoraggio del 2015 le spese sono ammontate a € 300, 00.
A fronte di questa spesa, di per sé modesta, ci sono da considerare i tempi di attesa per l’avvio della
campagna di indagini. A riguardo si ricorda che l’ultimo monitoraggio dell’aria è stato chiesto il 01.07.2015 e
avviato il 12.11.2015, oltre 4 mesi dopo.
L’Assessore Competente Ing. Fabrizio Nardini.
Il Sindaco Umberto Costantini

CONVOCAZIONE 1^ COMMISSIONE CONSILIARE

CONVOCAZIONE 1^ COMMISSIONE CONSILIARE
Si parlerà anche delle nuove tariffe della TARI

La Commissione Consiliare “Affari Istituzionali, Organizzazione, Programmazione Finanziaria, Scuola, Servizi Sociali e Cultura” è convocata per il giorno
LUNEDI’ 20 MARZO 2017 – ORE 20:30
presso la Sala della Piazza – Piazza Caduti Libertà per trattare i seguenti argomenti iscritti all’Ordine del Giorno:
- ESAME DELLA PROPOSTA RELATIVA AL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE TARIFFE RELATIVE AL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI ANNO 2017. (Rel. Dott. Brighenti)
- RATIFICA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE PORTANTE VARIAZIONE URGENTE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2017-2019. (Rel. Dott. Brighenti)
- VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2017-2019: ESAME PROPOSTA. (Rel. Dott. Brighenti) - APPROFONDIMENTI RECUPERO EVASIONE TARSU. (Rel. Dott. Brighenti/Ass. Pesci)
- REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL MUSEO ANTIQUARIUM DI SPILAMBERTO. (Rel. Ass. Munari)
E’ richiesta gentilmente massima puntualità.
IL PRESIDENTE Alberto Malmusi

lunedì 13 marzo 2017

Risposta a nostro Accesso Atti sui servizi erogati e non presso la Casa della Salute

Il Direttore Distretto di Vignola

OGGETTO: Richiesta informazioni sui servizi erogati e non presso la Casa della Salute di Spilamberto. .
1) Sulla base degli obiettivi regionali ed aziendali assegnati alle Case della Salute, nonché dei progetti di sviluppo condivisi dai professionisti nell’ambito del Board della Casa della Salute per l’anno 2017 relativamente alle aree integrate di intervento previste dalla DGR 2128/2016, il Distretto sanitario sta lavorando all’implementazione dei PERCORSI DI GESTIONE DELLE PATOLOGIE CRONICHE, in particolare del percorso di gestione integrata del Diabete mellito:
- potenziando la presenza di specialisti quali l’oculista per le visite di follow-up; - prevedendo la presenza dello specialista diabetologo;
- attivando gli infermieri per i follow-up e l’educazione terapeutica.
Relativamente al Percorso Disturbi cognitivi si sta organizzando l’apertura dell’ambulatorio del Centro Disturbi cognitivi con medico geriatra.
Nell’ambito dell’area integrata di intervento “Promozione della salute”, è in fase di organizzazione il Corso per smettere di fumare da parte dell’UO Dipendenze Patologiche distrettuale che partirà dal prossimo Maggio.
2) L’ATTIVITA' DELL’AVIS non è ancora iniziata presso la Casa della Salute in quanto la nuova sede dell’Associazione deve essere preventivamente accreditata da parte della Regione; è prevista per il 30/3 la visita della Commissione regionale per l’accreditamento a seguito del quale la sezione AVIS potrà traslocare presso la Casa della Salute con la completa attività.
3) LA CASSA AUTOMATICA per il pagamento ticket è stata effettivamente inattiva per oltre un mese a seguito di un danneggiamento vandalico; nella prima settimana di Febbraio è stata sostituita per poter essere riparata, per cui dal 13/2 la riscuotitrice ticket ha ripreso normalmente a funzionare presso la Casa della Salute.
4) LA RIDUZIONE DELLE GIORNATE DI APERTURA DELLO SPORTELLO AMMINISTRATIVO CUP da 3 a 2 giorni alla settimana, riduzione avvenuta anche in altri Comuni del Distretto, risale al 1/9/2016; si colloca nell’ambito di un progetto aziendale di riorganizzazione della rete di accesso alle prestazioni e prevede lo sviluppo di altre forme di accesso (web, Farmacie, ecc...) che affiancano il tradizionale servizio CUP e ampliano le opzioni di accesso da parte del cittadino.
Direzione Generale Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena
Via S. Giovanni del Cantone, 23 - 41121 Modena Sede legale: Via S. Giovanni del cantone, 23 - 41121 Modena
T. +39.059.435600 - F. +39.059.435684 T. +39.059.435111 - F. +39.059.435604 - www.ausl.mo.it
segdirgen@ausl.mo.it Partita IVA 02241850367 - P.E.C. auslmo@pec.ausl.mo.it
5) Si è provveduto ad un controllo delle informazioni presenti sul SITO AZIENDALE circa i servizi erogati presso la Casa della Salute di Spilamberto: risultano tutte corrette ad eccezione di un refuso relativo alla “Medicina dello Sport” che è stato corretto. Anche l’informazione sul Servizio di Continuità Assistenziale risulta corretto: infatti la sede del Servizio rimane quella della CRA Roncati;
5) La Casa della Salute ospita servizi di supporto all’attività dei VETERINARI DELL'AZIENDA USL: uno spogliatoio, un deposito, una postazione PC per inserimento dati presso l’ufficio amministrativo.
Tutti questi ambienti risultano idonei ed autorizzati per tale destinazione d’uso.
6) La Direzione del Distretto si è impegnata a ricercare un’altra Associazione di Volontariato che potesse sostituire AMIV Spilamberto per effettuare laTERAPIA INIETTORIA INTRAMUSCOLARE, purtroppo ancora senza risultato; si è in attesa di risposta da parte di AMIV Vignola. In caso negativo si valuterà la possibilità di offrire una fascia oraria di disponibilità da parte dell’Ambulatorio infermieristico.
Distinti saluti.
Maria Pia Biondi